Arthur Adams

    Arthur Adams attivo per tutti gli anni '60 come chitarrista, compositore e produttore in tanti lavori di soul-blues, collaborando e suonando in dischi di Lou Rawls, Quincy Jones, Crusaders, Nancy Wilson, Jackson 5, ecc. Negli anni '70 pubblica quattro album come interprete esordendo nel 1973 con "It's Private Tonight", interessante lavoro di folk-soul cantautorale prodotto da Tommy LiPuma. Poi nei due dischi successivi, prodotti da Wayne Henderson, cambia genere dedicandosi ad una miscela di funk-soul-jazz in cui abbandona, in parte in "Home Brew"(1975) e quasi completamente in "Midnight Serenade"(1977), i brani cantati per proporre lunghi pezzi strumentali. "Love My Lady", quarto lavoro che esce nel 1979, un po' la somma delle esperienze precedenti con il ritorno di piacevoli pezzi pop-soul cantati, qualche strumentale in stile funky-jazz e una bella ballata finale. Un disco quindi molto gradevole, arricchito dalla presenza di grandi musicisti tra i quali una notevole sezione fiati. Dopo questo album l'artista continua a lavorare solo come musicista e produttore per poi tornare sul finire degli anni '90 ad incidere qualche sporadico lavoro a proprio nome.

Love My Lady (A&M 1979)

Producer: Rik Pekkonen, Stewart Levine

Musicians:
Bass: Scott Edwards
Drums: Denny Seiwell, Harvey Mason, Ed Greene
Guitar: Arthur Adams
Keyboards: Neil Larsen, Greg Phillinganes
Synthesizer: Michael Boddicker

Percussion: Paulinho Da Costa
Horns: Kim Hutchcroft, Larry Williams, Lew McCreary; Gary Grant, Jerry Hey, David Luell, Gary Herbig, Bill Reichenbach, Steve Madaio, Kim Hutchcroft, Larry Williams
Vibraphone: Victor Feldman

Tracks:
    1. You Give Me Such A Good Feelin'
    2. Put Your Hand In Mine
    3. Special Kinda Lady
    4. Boogie With Me
    5. Sugar Cane
    6. Let's Dance
    7. I Like It Funky
    8. It's Just A Groove
    9. Crusin'
   10. Never Get Enough Of Your Love