Average White Band

     Dietro il nome di Average White Band ci sono degli ottimi musicisti scozzesi che, unitesi nel 1972, suonano un notevole funky soul che si richiama alla grande tradizione del soul nero made in USA. Esordiscono nel 1973 ma il grande successo arriva con il secondo disco che contiene "Pick up the pieces" che li manda in testa alle classifiche americane. Subito dopo la pubblicazione di questo lavoro muore per overdose il batterista del gruppo Robbie McIntosh che viene sostituito da Steve Ferrone. Dopo i primi dischi musicalmente abbastanza tirati, la musica del gruppo perde di energia orientandosi verso un pop soul molto sofisticato in particolar modo nei due dischi incisi per la RCA. Nel 1982 la band si scioglie per poi tornare insieme, senza alcuni elementi, solo nel 1988 con un disco in realtÓ abbastanza inutile. Molto bello invece il disco del secondo ritorno nel 1996 stampato in Italia dalla Irma Records di Bologna. In ogni caso un gruppo che ha creato un sound unico e che, pur nella diversitÓ dei loro vari lavori, merita sempre una grande attenzione.

Discografia

Show Your Hand (MCA 1973)
Average White Band (Atlantic 1974)
Cut the Cake (Atlantic 1975)
Soul Searchin' (Atlantic 1976)
Person to Person (Atlantic 1976) live
Benny and Us (Atlantic 1977)
Warmer Communications (Atlantic 1978)
Feel No Fret (Atlantic 1979)
Volume VIII (Atlantic 1980)
Shine (RCA 1980)
Cupids in Fashion (RCA 1982)
Aftershock (Polydor 1988)
Soul Tatoo (Irma Records 1996)
Face to Face (EMI 1999) live
Living in Colour (AWB 2003)
Soul & the City - Live at B.B. King's (AWB 2006) live
Times Squared - Live from New York Vol. 2 (AWB 2009) live