Booker T. Jones

Try and Love Again (A&M 1978)

jones78.jpg (12429 byte)

     Dopo qualche prova opaca incisa insieme alla moglie Priscilla Coolidge, Booker T. Jones pubblica questo buon lavoro di musica pop-soul sotto la produzione di David Anderle e con l'aiuto di pochi ma ottimi session-men californiani tra i quali spicca il nome di Jay Graydon. Il disco é una riuscita miscela di brani inediti e di alcune cover di classici della musica soul e non solo. Tra i primi sono da segnalare la stupenda "I'll put some love", sicuramente miglior canzone del disco, e le buone "Let's go dancin'" e "Superlove". Tra le cover, veramente bella la versione di "Ain't that peculiar" di Smokie Robinson ed anche la notevole "I was made to love her" di Stevie Wonder. Piacevole anche la Dylaniana "Knockin' on heaven's door" mentre si trova abbastanza fuori luogo nel contesto musicale del disco "Try and love again" di Randy Meisner, presa in prestito dal classicissimo "Hotel California"(76) degli Eagles. Un lavoro comunque pił che buono, in cui la musica nera incontra in maniera ottimale il pop losangelino, dando vita ad un sound raffinato e di sicuro interesse da parte degli amanti di musica west coast.

Producer: David Anderle

Musicians:
Drums: Mike Baird
Guitars: Jay Graydon
Bass: Dennis Belfield
Piano, Organ and Synthesizer: Booker T. Jones, Mike Utley
Background Vocals: Jim Gilstrap, John Lehman, Marlena Jeter, Patricia Henderson

Tracks:
    1. I'll put some love (back in your life) (mp3)
    2. Ain't that peculiar
    3. Let's go dancin'
    4. Someday we'll be together
    5. I was made to love her
    6. Knockin' on heaven's door
    7. We could fly
    8. Superlove (mp3)
    9. Try and love again