The Boys Band

The Boys Band (Asylum 1982)

boys band.JPG (5609 byte)

     Non bisogna lasciarsi influenzare dal nome di questo gruppo che non ha nulla di originale e ancor meno di promettente. L'unico album pubblicato dalla Boys Band nel 1982 non affatto da disprezzare. Gordon, Golden e Lowry sono tre tre ottimi vocalists che danno vita ad un interessante lavoro nel classico stile pop californiano dei primi anni '80. I tre artisti sicuramente non eccellono in fase compositiva ed infatti all'interno del disco troviamo un solo brano che porta la loro firma. Il resto formato da canzoni composte da altri autori con l'aggiunta di qualche azzeccata cover. Tra queste ultime troviamo "Taking it all in stride" contenuta nel primo album di Tom Snow del 1975, e "What forever for?" di Rafe Van Hoy, presa dal suo "Prisoner of the sky" del 1980. Tra gli autori degli inediti c' un solo nome di rilievo ed quello di Greg Guidry che firma la buona "Think about it". Forse non ci sono brani imperdibili ma i gustosi arrangiamenti e le belle armonie vocali fanno s che questo lavoro possa essere apprezzato dagli amanti di musica westcoast.

The Boys Band: Greg Gordon, Rusty Golden, B.James Lowry

Producer: Peter Granet

Musicians:
Drums: Paul Leim, Owen Hale
Bass: Joe Chemay, David Wood
Guitars: B.James Lowry, Billy Walker, Robert D. Cameron
Keyboards: Rusty Golden, John Hobbs
Synthesizers: Richard Kosinski, Steve Nathan
Lead Vocal: Greg Gordon
Background Vocals: Rusty Golden, B.James Lowry

Tracks:
   
1. Don't stop me baby (I'm on fire)
    2. Think about it
    3. Taking it all in stride
    4. What's forever for?
    5. Runner
    6. Is it better than me
    7. On a night like this
    8. We're lovers
    9. Love will find a heart
   10. The best is yet to come