Don Henley

Building the Perfect Beast (Geffen 1984)

henley84.jpg (6599 byte)

     Anche con il secondo lavoro Don Henley prosegue la collaborazione con il chitarrista Danny Kortchmar, con il quale produce e scrive praticamente tutto il materiale presente nell'album. Il disco vola nelle parti alte delle classifiche mondiali grazie all'orecchiabile "The boys of summer" ed anche ad un sound molto più moderno e ricco di sintetizzatori. Sinceramente l'uso eccessivo dell'elettronica infastidisce parecchio ed anche se sono presenti un paio di brani interessanti come "Not enough love in the world" e "You're not drinking enough", questo non é sufficiente per dare un giudizio positivo all'intero lavoro. La musica dell'artista é ormai lontana dal country-rock degli Eagles e da quella proposta nel primo album ed anche se la risposta del pubblico é soddisfacente penso che per gli affezionati del sound anni '70 sia una mezza delusione.
     Un disco, a mio parere, sopravvalutato, composto di un radiofonico pop-rock che, salvo i due  episodi sopracitati, non può soddisfare l'ascoltatore più esigente.

Producers: Don Henley, Danny Kortchmar, Greg Ladanyi

Musicians:
Drums: Don Henley, Ian Wallace
Guitars: Mike Campbell, Danny Kortchmar, Lindsey Buckingham, Charlie Sexton
Bass: Larry Klein, Tim Drummond, Pino Palladino
Piano: David Paich
Keyboards: Ben Tench
Synthesizer: Mike Campbell, Steve Porcaro, David Paich, Mike Boddicker, Bill Cuomo
Percussion: Mike Campbell
Background Vocals: Lyndsey Buckingham, Berlinda Carlisle, Sam Moore, Patty Smyth

Tracks:
   
1. The boys of summer
    2. You can't make love
    3. Man with a mission
    4. You're not drinking enough
    5. Not enough love in the world
    6. Building the perfect beast
    7. All she wants to do is dance
    8. Sunset grill
    9. Drivin' with your eyes closed
   10. Land of the living