Eagles

Hotel California (Asylum 1976)

eagles76.jpg (8080 byte)

     Penso che siano in pochi a non conoscere questo disco, che, nel 1976, appena uscito, vende milioni di copie, trasformando gli Eagles in star internazionali plurimiliardarie.
     L'album, che vede l'ingresso nel gruppo di un nuovo membro, il chitarrista Joe Walsh, al posto del dimissionario Bernie Leadon, si impone nelle classifiche di tutto il mondo grazie alla sua musica levigata e orecchiabile, ricca di ottimi arrangiamenti e perfette armonie vocali. La straordinaria title-track, estratta come singolo, spopola in tutte le radio ed ancora oggi oggetto di continua programmazione, ma i brani di rilievo all'interno del disco sono molti, e sono quasi tutte ballate.
     Il country-rock degli esordi si ormai sbiadito, e la critica ha sempre fatto pollice verso a questo lavoro, ma pezzi come "New kid in town", "Wasted time", "The last resort" sono degli ottimi esempi di un sound, s melodico, ma godibilissimo, oggi come allora. Da segnalare anche la bella "Try and love again", l'unico brano scritto e cantato da Randy Meisner, che abbandona la band poco dopo l'uscita del disco.
     Assolutamente impensabile non possedere questo album, forse eccessivamente pomposo, ma testimonianza irrinunciabile del pop-rock californiano degli anni '70.

Producer: Bill Szymczyk

Musicians:
Drums and Percussion: Don Henley
Guitars: Joe Walsh, Don Felder, Glenn Frey
Bass: Randy Meisner
Keyboards: Joe Walsh, Glenn Frey
Piano: Glenn Frey
Organ: Joe Walsh
All Lead and Background Vocals: Eagles

Tracks:
   
1. Hotel California
    2. New kid in town
    3. Life in the fast lane
    4. Wasted time
    5. Wasted time (reprise)
    6. Victim of love
    7. Pretty maids all in a row
    8. Try and love again
    9. The last resort