Larry John McNally

     La prima occasione di notorietÓ per il cantautore Larry John McNally Ú quando una sua composizione, "Sleep On It", viene inserita nel primo album solista di Chaka Khan. Il brano viene poi ripreso dall'artista per il suo album di debutto nel 1981 che, insieme ad una bella lista di canzone inedite, fa conoscere al pubblico le sue notevoli doti compositive e vocali. Il lavoro, prodotto da Jon Lind ed arricchito da ottimi session-men losangelini, ci propone un raffinato pop-soul dalle influenze jazz-fusion che per˛ rimane un episodio isolato. Nel secondo album del 1986 compare una fastidiosa strumentazione elettronica che rovina l'ascolto anche se nel disco Ú contenuta la bella "The Motown Song" che diventerÓ un classico anche per Rod Stewart. A questo punto McNally si prende una pausa di circa dieci anni per poi tornare nella seconda metÓ degli anni '90 con qualche sporadico lavoro di limitato interesse.

Discografia

Larry John McNally (ARC 1981)
Fade to Black (ATCO 1986)
Vibrolux (Pioneer 1995)
I Love to Wake Up in New Orleans (LJM 1998) mini album
Dandelion Soul (Dreamsville 1999)
Loose Ends (Leni Stern 2000)