Larry McNeely

     Virtuoso del banjo che suona fin da giovanissimo, Larry McNeely viene scoperto da Glen Campbell che lo porta come ospite nella sua trasmissione televisiva. Riesce a fargli firmare un contratto con la Capitol e farlo esordire nell 1971 con un album a nome "Glen Campbell presents Larry McNeely". Il disco si mantiene su un country tradizionale con il banjo in evidenza ma vi sono alcuni spunti che fanno da preludio al secondo disco che esce nello stesso anno. L'album omonimo prodotto da Phil Giffin Ŕ infatti un ottimo lavoro cantautorale con un sound che si muove tra folk-rock e country-rock con alcuni momenti dalle venature blues. Rimane per˛ l'unico lavoro di questo genere dell'artista che negli anni successivi si dedicherÓ esclusivamente alla musica country tradizionale ed al suo amato banjo, sia come solista che all'interno di gruppi bluegrass.

Larry McNeely (Capitol 1971)

Producer: Phil Gillin

Musicians:
Bass: Mike Ward
Drums: John Marshall, Stan Gorman
Guitar: Larry McNeely
, David Lewis
Piano, Organ: David McDougall
Harmonica: Larry McNeely

Tracks:
   
1. Dazed In New York City
    2. Synthetic Society Blues
    3. Hard Time Keeping You In Mind
    4. Evil Days Counting The Minuet Blues
    5. Little Lucifer
    6. Mississippi Water
    7. Down Along The Cove
    8. I've Got My Own
    9. Beaujolais Baby
   10. Are You Ready