Parker McGee

     Cantautore originario del Mississippi, Parker McGee si trasferisce a Nashville nel 1973 insieme all'amico Kyle Lehning che lavora come ingegnere presso uno studio di registrazione. Una prima occasione per McGee si ha quando Tanya Tucker incide una sua composizione per l'album "Lovin' And Learnin" del 1976 ma il grande successo arriva nello stesso anno con "I'd Really Love to See You Tonight" interpretata da England Dan & John Ford Coley ed inserita nell'album "Nigths Are Forever". Il brano arriva ai primi posti delle classifiche americane ed anche la title-track, sempre di McGee, vende molto bene ed offre all'artista l'occasione di firmare un contratto con la Big Tree ed esordire come solista sempre nel 1976. L'album, prodotto Kyle Lehning, contiene un pop-rock melodico ed orecchiabile sul genere dei due brani conosciuti e riesce comunque ad avere un buon riscontro commerciale con il singolo "I Just Can't Say No to You". Il disco rimane per˛ l'unica prova di McGee come interprete perchŔ negli anni successivi continua la sua attivitÓ musicale solo come compositore per altri artisti.

Parker McGee (Big Tree 1976)

mcgee76.jpg (7077 byte)

Producer: Kyle Lehning

Musicians:
Drums: Larry Londin
Bass: Joe Osborn, Ted Reynolds, Kyle Lehning
Piano, Keyboards: Shane Keisterm Kyle Lehning
Guitars: Steve Gibson
Steel Guitar & Dobro: Doyle Grisham
Sax, Flute: Billy Puett, Skip Lane
Fiddle: Lisa Silver
Banjo: Bobby Thompson
Percussion: Larry Londin
Background Vocals: Sheri Kramer, Diane Tidwell, Lisa Silver

Tracks:
   
1. Goodbye old buddies
    2. You got me runnin'
    3. This magic night
    4. Talkin' 'bout loving you
    5. Angel dancing
    6. Got that feeling
    7. I just can't say no to you
    8. Boy meets girl
    9. Feather lite and honey smooth
   10. Rock-a-bye baby
   11. Family reunion