Richie Furay

Dance a Little Light (Asylum 1978)

furay78.jpg (12062 byte)

     C'é veramente una bella differenza fra il disco d'esordio di Richie Furay e questo suo secondo lavoro, molto più piacevole e vario musicalmente. Bisogna anche dire che il country rock di cui l'artista era stato uno dei principali responsabili, prima con i Poco e poi con la Souther Hillman Furay Band, si é ormai affievolito ma non per questo il disco risulta meno gradevole. Furay scrive degli ottimi brani, melodie raffinate ed orecchiabili nello stesso tempo, impreziosite da belle armonie vocali ed, in alcuni casi, da un'eccellente sezione fiati. I pezzi si susseguono piacevolmente senza mai scendere al di sotto di un certo livello e sono molto buone le cover presenti, "Your friends" e "This magic moment", rifacimento di due vecchie canzoni degli anni '60. Disco perciò molto interessante, notevole esempio del secondo periodo del country rock, quello della fine degli anni '70, quando i suoni scarni e spesso ruvidi lasciano il posto a melodie più ricercate e più ricche a livello strumentale. Album imperdibile per chi ama gli ultimi Eagles.

Producer: Jim Mason

Musicians:
Drums: John Mehler
Guitars: Richie Furay, Virgil Beckham, Jim Messina, Rusty Young
Bass: Billy Batstone
Keyboards: Gabriel Katona
Percussion: Victor Feldman
Sax: Tom Kubis, Jim Horn
Horns: Jim Coile, Jack Redman, Chuck Findley, Steve Madaio
Background Vocals: Virgil Beckham, Timothy B. Schmit, David Cassidy, Ed Cobb, Chris Hillman, George Grantham

Tracks:
     1. It's your love
     2. Your friends
     3. Ooh dreamer
     4. Yesterday's gone
     5. Someone who cares
     6. Dance a little light
     7. This magic moment
     8. Bittersweet love
     9. You better believe it
    10. Stand your guard