Robert Kraft

Quake City (Sonic Edge 1989)

kraft89.JPG (7683 byte)

     Dopo la pubblicazione di "Retroactive"(82), passano sette anni in cui Robert Kraft lavora esclusivamente come produttore, arrangiatore e compositore per altri artisti. Nel 1989 ricompare con un proprio album stampato per la piccola etichetta Sonic Edge. Il disco č una specie di riepilogo delle precedenti esperienze e dei lavori usciti come solista. E' un insieme di stili diversi che toccano il jazz, lo swing, il pop ed hanno anche qualche spruzzatina di rock-blues. Tutto questo potrebbe disorientare l'ascoltatore ma nello stesso tempo non si possono non apprezzare alcune belle canzoni come la jazzata "Beat generation", le delicate "Stop time" e "O Eliza" o la swingata "Rubber neckin'" in duetto con Janis Siegel. Ci sono anche alcuni episodi meno riusciti come la moderna ed elettrica title-track o la rockeggiante "Homeless" mentre in chiusura troviamo l'unico pezzo veramente pop nella piacevole "Fountain of youth". Nel complesso un disco discontinuo, non proprio facile da ascoltare, ma in cui si puņ godere di alcune interessanti sorprese.

Producer: Robert Kraft

Musicians:
Drums: Rick Marotta
Guitars: Nick Brown
Bass: Dave Chamberlain
Piano, Synclavier: Robert Kraft
Sax: Michael Paulo
Harmonica: Bruce Willis
Trumpet: Michael Hunter
Flute: Michael Andreus
Percussion: Carlos Gomez
Background Vocals: Rob Trow, N'Dea Davemport, Jay Gruska, Paul Graham, Janis Siegel

Tracks:
   
1. Beat generation
    2. Lost in the shuffle
    3. Quake city
    4. Homeless
    5. Stop time
    6. Rubber neckin'
    7. O Eliza
    8. Christmas in Kyoto
    9. Failing upwards
   10. Fountain of youth