Chaka Khan

     Il nome di Chaka Khan diventa noto nei primi anni '70 come voce solista dei Rufus, gruppo di funky-soul nato nel 1972 in cui la cantante riveste un ruolo fondamentale. La sua importanza viene evidenziata anche dal nome della band che già dal secondo album diventa "Rufus featuring Chaka Khan". Dopo la pubblicazione di ben sei lavori accolti favorevolmente da critica e pubblico, l'artista nel 1978 tenta la carriera solista. Alterna però anche saltuari ritorni nel gruppo che danno vita ad altri due dischi in studio ed ad un live, lo splendido "Stompin' at the Savoy"(83), atto conclusivo della storia dei Rufus. Mentre il doppio album live ottiene un grande successo, i primi quattro dischi incisi a proprio nome dalla cantante, al contrario, non godono che di un tiepido riscontro di vendite, malgrado tra questi vi sia la presenza di un titolo qualitativamente eccellente come "What Cha' Gonna Do for Me"(81). Il successo personale é però dietro l'angolo ed arriva con "I Feel for You", disco di platino pubblicato nel 1984 contenente la famosa title-track scritta da Prince. Chaka Khan prosegue poi la sua carriera discografica dando alle stampe lavori non sempre interessanti, come il mediocre "Destiny"(86), ma anche album più che buoni come il valido "C.K." del 1988. Ultimi dischi a tutt'oggi il moderno e discreto "Come 2 My House"(98) ed un paio di una buone compilation.

Discografia

Chaka (Warner Bros. 1978)
Naughty (Warner Bros. 1980)
What Cha' Gonna Do for Me (Warner Bros. 1981)
Chaka Khan (Warner Bros. 1982)
I Feel for You (Warner Bros. 1984)
Destiny (Warner Bros. 1986)
C.K. (Warner Bros. 1988)
Life Is a Dance (The Remix Project) (Warner Bros. 1989)
The Woman I Am (Warner Bros. 1992)
Epiphany: The Best of Chaka Khan (Warner Bros. 1996)
Come 2 My House (New Power 1998)
I'm Every Woman: The Best of Chaka Khan (Reprise 1999)