Gerard McMahon

     Cantautore e polistrumentista inglese, Gerard McMahon si trasferisce giovanissimo negli Stati Uniti dove cerca di proporsi come attore e musicista dapprima a New York e poi a Los Angeles. Verso la metą degli anni '70 si trova a Boulder, Colorado, dove mette insieme una band con cui gira lo stato e durante l'apertura di un concerto di Tommy Bolin viene notato da James William Guercio, produttore dei Chicago, che gli offre di incidere un album per la sua etichetta Caribou. Il disco, intitolato semplicemente "Gerard" e per il quale McMahon scrive dieci brani originali, viene prodotto dallo stesso Guercio e si avvale della sezione fiati dei Chicago richiamando inevitabilmente il sound del gruppo. Pur essendo un buon prodotto di pop-rock, l'album vende poco e porta l'artista a dedicarsi all'attivitą di musicista di studio. Torna a pubblicare a proprio nome nel 1981 un lavoro di new wave e negli anni 1983 e 1986 un paio di album di AOR onestamente banali.

Gerard (Caribou 1976)

Producer: James William Guercio

Musicians:
Bass: Hilliard Wilson
Drums: Ross Salomone
Guitar: Steve Sykes
Organ, Synthesizer, Keyboards: Al Campbell, Gerard McMahon
Percussion: Laudir de Oliveira, Al Campbell
Horns: Walter Parazaider, Richard Bolden, James Pankow, Stan Rogers, Lee Loughnane, Tom Howard

Tracks:
   
1. Hello, Operator   
    2. Lucky Ol' Me   
    3. Fool Like Me   
    4. Dame   
    5. Silver Strings   
    6. Who's Your Daddy-O?   
    7. Remember Your Promises   
    8. Good Yankee Boy   
    9. Another Way To Say   
   10. We Stand United