Larry Hoppen

Hand Made (Dreamsville 1998)

hoppen98.jpg (10005 byte)

     Dopo il progetto UnHerd, che ha dato vita al bel disco del 1996, Larry Hoppen pubblica per la prima volta un album a proprio nome.
Il lavoro esce nel 1998 ed è composto da demo, pezzi live, cover ed alcuni inediti, tutti registrati negli anni '90. Nel disco sono presenti tre brani ripresi dall'album con gli UnHerd più un rifacimento di "Love takes time" degli Orleans, canzoni belle ma già sentite. Le cose più interessanti sono chiaramente gli inediti, come il ritmato pezzo iniziale "Closer to you", la ballata "My word stopped turning today" e la raffinata "Unsettling down" con protagonista il sax di Cliff Lyons. Piacevoli anche i rimanenti brani tra cui troviamo la versione demo di "Yestertime" incisa nel '91 ma poi inserita nella sua versione definitiva in "Ride"(96) degli Orleans. Nell'insieme un bell'album, forse poco rifinito e con alcuni pezzi già conosciuti, ma indispensabile per chi ha amato i lavori degli Orleans o il già citato disco degli UnHerd.

Producers: Larry Hoppen, Jon Werking

Musicians:
Drums: Clint DeGanon, Terry Silverlight, Peter O'Brien
Bass: Paul Adamy, Tony Levin, Lance Hoppen, Rob Leon
Guitars: Larry Hoppen
Keyboards: Jon Werking, David Sancious
Sax: Cliff Lyons
Background Vocals: Jon Werking, Cliff Lyons, Clint DeGanon, Bob Leinbach, Lance Hoppen, Anne Lang, Terry Pinkham, Billy Squier

Tracks:
  
1. Closer to you
   2. My world stopped turning
   3. Unsettling down
   4. No place like home
   5. A little bit of heaven
   6. My house is like a zoo
   7. One of the lucky ones
   8. Yestertime
   9. I found somebody
  10. Love is love
  11. Love takes time
  12. Keep on shining
  13. A season to remember