The Manhattan Transfer

     Gruppo creato da Tim Hauser nel 1969, i Manhattan Transfer nella loro prima formazione pubblicano nel 1971 un album per la Capitol che non ottiene nessun successo. La casa discografica non rinnova loro in contratto e la band si scioglie. Hauser per sopravvivere lavora anche come taxista ma cerca contemporaneamente di formare un nuovo gruppo che prende forma dapprima con l'incontro con Laurel MassŤ, poi con Janis Siegel e per ultimo con Alan Paul, attore di teatro nel musical Grease. I nuovi Manhattan Transfer firmano per la Atlantic e il primo lavoro che esce nel 1975 ottiene da subito un buon riscontro nelle vendite. Il pubblico dimostra di gradire gli eccellenti intrecci vocali dei quettro artisti che passano con disinvoltura dall'interpretazione di classici jazz degli anni '30-40-50 a pezzi inediti scritti per l'occasione o a squisite cover di musica pop di autori quali Michael Franks, Todd Rundgreen, David Batteau e Rupert Holmes. Nel 1978, dopo l'uscita dell'album "Pastiche", Laurel MassŤ rimane vittima di un incidente stradale e lascia il gruppo, sostituita da Cheryl Bentyne. Il successo internazionale viene poi raggiunto nel 1979 con l'album "Extensions" ed il singolo "Birdland", pezzo dei Weather Report originariamente strumentale a cui viene aggiunta una parte vocale scritta da Jon Hendricks. Nel disco Ť presente anche un classico del pop westcoastiano come "Nothin' You Can Do About It" composta da Jay Graydon, David Foster e Steve Kipner. Vende benissimo anche l'album successivo, "Mecca for Moderns", prodotto da Jay Graydon come il precedente, che contiene ottimi pezzi come "On The Boulevard", "Boy from New York City" e "Until I Met You". Negli anni a seguire gli album seguono varie direzioni musicali, dal orecchiabile pop di "Spice of Life" e "This Indipendence" contenute in "Bodies and Soul" (1983), al jazz di "Vocalese" (1985), alla musica brasiliana di "Brazil" (1987) per poi tornare al pop d'autore di "The Offbeat of Avenues" (1991).

Discografia

Jukin' (Capitol 1971) with Gene Pistilli
The Manhattan Transfer (Atlantic 1975)
Coming Out (Atlantic 1976)
Pastiche (Atlantic 1978)
The Manhattan Transfer Live (Atlantic 1978) live
Extensions (Atlantic 1979)
Mecca For Moderns (Atlantic 1981)
The Best of Manhattan Transfer (Atlantic 1981) antologia
Bodies and Souls (Atlantic 1983)
Bop Doo-Wopp (Atlantic 1984) studio/live
Vocalese (Atlantic 1985)
Live (Atlantic 1986) live
Brasil (Atlantic 1987)
The Offbeat of Avenues (Columbia 1991)
Anthology: Down in Birdland (Rhino 1992) 2CD antologia
The Christmas Album (Columbia 1992)
The Very Best of The Manhattan Transfer (Rhino 1994) antologia
Tonin' (Atlantic 1995)
Swing (Atlantic 1997)
Spirit of St. Louis (Atlantic 2000)
Couldn't Be Hotter (Telarc 2003) live
Vibrate (Telarc 2004)