Robbie Patton

     Cantautore inglese, Robbie Patton nella seconda met degli anni '70 presente come compositore in lavori di artisti come Tom Jones, Kerry Chater, Seawind, Pierce Arrow e altri ancora. Esordisce come interprete nel 1979 con disco di pop-rock/AOR in cui suonano alcuni membri dei Toto ed altri eccelenti musicisti come Ed Greene, Jai Winding e Mike Landau. Nello stesso anno apre i concerti dei Fleetwood Mac, i cui componenti poi partecipano attivamente alla lavorazione del secondo album dell'artista. "Distant Shores" (1981), prodotto da Christine McVie che suona anche le tastiere ed presente come vocalist e con Lindsey Buckingham alla chitarra, sicuramente il miglior lavoro di Patton. Il disco contiene alcuni ottimi brani come "One On One", "Alright", "How I Feel" e soprattutto "Don't Give It Up" che riscuote un buon successo come singolo. Poi l'artista scrive insieme alla McVie un bel pezzo come "Hold Me" che viene inserito in "Mirage" (1982) dei Fleetwood Mac. Purtoppo i due album successivi del cantautore non riescono a mantenere quanto di buono fatto, proponendo uno scontato AOR con pochi pezzi di un certo interesse. Chiusa nel 1984 la carriera di interprete Patton si dedica esclusivamente a quella di compositore.

Discografia

Do You Wanna Tonight (Backstreet 1979)     
Distant Shores (Liberty 1981)      
Orders From Headquarters (Atlantic 1982)             
No Problem (Atlantic 1984)