Archie James Cavanaugh

Black and White Raven (A&M 1980)

cavanaugh (7789 byte)

     Fino alla sua ristampa in cd, era praticamente impossibile entrare in possesso di questo disco. Il vinile era introvabile essendo stato pubblicato soltanto in Alaska nel 1980. Questo perchè Archie Jamie Cavanaugh è nativo del Sud Alaska ed il suo lavoro venne distribuito solo a livello locale. Come si può notare, tra i musicisti non ci sono i soliti nomi noti dei sessions-men californiani. Ma allora perchè ci interessiamo a questo album? Perchè il sound è in perfetto stile west-coast e ascoltandolo ci rimanda con la mente a tanti protagonisti del pop californiano. Come parte la prima canzone, la splendida "Take it easy", si capisce subito che il nostro artista ha ascoltato i dischi di John Valenti, Bill LaBounty e Boz Scaggs, con cui ha parecchi punti di contatto. La similitudine con questi artisti è evidente, soprattutto con John Valenti, ma Cavanaugh non è solo un clone. Riesce a creare qualcosa di piacevole ed interessante, scrivendo tutti i brani ed interpretandoli con la sua bella voce. I pezzi sono quasi tutti dei medio-tempo e, ad esclusione di un paio di episodi meno riusciti, rendono consigliabile l'acquisto del disco.

Producer: Tony Bellamy

Musicians:
Guitars: Tony Bellamy, Dave Perry, John Morton
Bass: Tag Henning
Keyboards: Kenny Day, Dave Perry
Drums: Pete Depoe, Charley Lee
Percussion: Tony Bellamy, Pete Depoe, Michael Spiro, Dave Perry
Sax: Jim Pepper, Grant Reeves, Mitchell Riley
Trombone: Mark Williams
Trumpet: Don Smith
Background Vocals: Carnie Emestim, Sammi Baker, Kenny Day, Tony Bellamy, Pete Depoe, Bob Keller, Billy Reed

Tracks:
   
1. Take it easy (mp3)
    2. Make me believe (mp3)
    3. Just being friends
    4. It's your love (mp3)
    5. Light unto the world
    6. Foolin'
    7. Living without you
    8. Jail cell door
    9. High rise
   10. Stay with me