Richie Furay

     Richie Furay é uno dei principali protagonisti del country rock californiano, avendo fatto parte di gruppi che hanno fatto la storia di questo genere musicale. Inizia la sua carriera discografica nel 1966 come membro dei Buffalo Springfield, insieme ad altre due figure storiche come Stephen Stills e Neil Young, mettendo le basi del classico suono della west coast. Dopo solo tre album all'attivo il gruppo si scioglie e Furay nel 1969 fonda i Poco, altra band storica del country rock, con i quali incide e pubblica dischi fino al 1973, anno in cui lascia il gruppo per unirsi a John David Souther e Chris Hillman. Nasce cosė la Souther Hillman Furay Band, e sotto questo nome i tre artisti danno alle stampe due album nel 1974 e 1975 per poi dividersi e proseguire ognuno con la propria carriera solista. Furay pubblica tra il 1976 e il 1979 tre lavori, il primo abbastanza deludente mentre il secondo ed il terzo mettono in evidenza una buona miscela di pop e country rock, leggera ma ricca di ottime melodie da risultare pių che gradevole. Dopo la sua conversione a "born again christian" esce "Seasons of Change"(82), disco con temi a sfondo religioso, che in ogni caso si mantiene musicalmente nello stile classico dell'artista. Nel 1984 partecipa come vocalist ad un album dei Poco, "Inamorata", che fa da preludio ad una riunificazione con i membri originali, realizzata nel 1989 con l'uscita di "Legacy". Da quel momento di Furay si perdono le tracce fino al 1997, anno in cui riappare sul mercato con un nuovo album, sempre con testi di carattere religioso.

Discografia

I've Got a Reason (Asylum 1976)
Dance a Little Light (Asylum 1978)
I Still Have Dreams (Asylum 1979)
Seasons of Change (Myrrh 1982)
In My Father's House (Calvary Chapel 1997)
I Am Shure (Friday Music 2005)
The Heartbeat of Love (RF 2006)